NUOVA CARTA DI IDENTITA’ ELETTRONICA

Dal mese di maggio 2018, l’Ufficio Anagrafe rilascerà la nuova carta d’identità elettronica (CIE), che ha l’aspetto e le dimensioni di una carta di credito ed è dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni relative all’identità del titolare, compresi gli elementi biometrici come la fotografia e le impronte digitali.

La nuova CIE ha funzioni di identificazione del cittadino e di titolo di viaggio in tutti i paesi appartenenti all’Unione Europea e in quelli con cui lo Stato Italiano ha firmato specifici accordi (per l’ingresso nei paesi della Comunità Europea e del bacino del Mediterraneo consultare il sito della Polizia di Stato).

La nuova CIE sostituirà gradualmente la precedente carta di identità cartacea che, salvo casi eccezionali, non potrà essere più rilasciata. Le carte di identità cartacee sino ad ora rilasciate sono comunque valide fino alla loro naturale scadenza.

La nuova CIE potrà essere richiesta solo nei seguenti casi:

  • alla naturale scadenza della precedente carta d’identità cartacea (a partire 6 MESI prima della scadenza del documento);
  • in caso di smarrimento o furto della precedente carta d’identità cartacea (in questo caso é necessario presentarsi allo sportello muniti della denuncia effettuata alle Forze dell’ordine).
  • in caso di deterioramento del precedente documento cartaceo (è necessario presentarsi allo sportello con la carta d’identità cartacea deteriorata).

Il cittadino richiedente deve presentarsi allo sportello anagrafe, munito di:

  • una fotografia formato tessera recente
  • carta regionale dei servizi (tessera sanitaria)
  • precedente carta di identità (o denuncia di smarrimento/furto)
  • €. 22,00 (27,00 in caso di smarrimento/deterioramento)

Verranno altresì rilevate, con apposito dispositivo, le impronte digitali.

I cittadini che sono impossibilitati, per gravi motivi di salute, a recarsi presso gli uffici demografici possono richiedere il rilascio o il rinnovo della carta di identità elettronica al proprio domicilio. Il servizio a domicilio può essere richiesto facendo pervenire agli uffici demografici, da parte di un parente o altra persona maggiorenne l’istanza (disponibile presso gli uffici comunali).

Per il rilascio della CIE è necessario prendere appuntamento con l’Ufficio Anagrafe.

La consegna della CIE non è immediata. Sarà l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, entro sei giorni lavorativi dalla richiesta di emissione della CIE, ad inviare, all’indirizzo dichiarato dal cittadino una busta contenente la nuova CIE . In fase di richiesta di emissione della CIE, il cittadino può scegliere dove desidera che la sua carta d’identità elettronica gli sia recapitata

Per maggiori informazioni visitare il sito www.cartaidentita.interno.gov.it

 

Al momento della richiesta della nuova CIE sarà richiesto di esprimere la volontà sulla donazione degli organi dichiarando alternativamente:

  • consenso
  • diniego
  • “non mi esprimo”

Allegati

Galleria fotografica