E’ PARTITO IL CENSIMENTO PERMANENTE

Il 1° ottobre 2018 è partito il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni.

Il Censimento permette di misurare le principali caratteristiche socio-economiche della popolazione dimorante abitualmente in Italia. Per la prima volta l’Istat effettua la rilevazione censuaria con cadenza annuale e non più decennale, il che consente di rilasciare informazioni continue e tempestive.

A differenza delle passate tornate censuarie, il Censimento permanente non coinvolge più tutte le famiglie nello stesso momento, ma solo un campione di esse. Ogni anno le famiglie chiamate a partecipare sono circa un milione e quattrocentomila.

Il comune di Maleo è stato individuato tra quelli che partecipano alla rilevazione campionaria annuale “Rilevazione areale” e alla rilevazione campionaria annuale “Rilevazione da lista” , che si svolgeranno nel quarto trimestre del 2018.

Il nuovo censimento è comunque in grado di restituire informazioni rappresentative dell’intera popolazione, grazie all’integrazione dei dati raccolti con le diverse rilevazioni campionarie svolte (la rilevazione detta areale e quella da lista) con quelli provenienti dalle fonti amministrative. I principali vantaggi introdotti dal nuovo disegno censuario sono un forte contenimento dei costi della rilevazione e una riduzione del fastidio a carico delle famiglie.

La famiglia può essere chiamata a partecipare a una delle due diverse rilevazioni campionarie oppure non essere coinvolta dall’edizione in corso del censimento.

RILEVAZIONE AREALE

La Rilevazione Areale è un’indagine in cui vengono rilevate tutte le unità che fanno riferimento al
campo di osservazione del Censimento e che sono presenti all’interno delle aree di rilevazione
campionate: tali aree vengono estratte dal Registro Statistico dei Luoghi, facente parte del Sistema
Integrato di Registri (SIR), e corrispondono in alcuni casi a sezioni di Censimento (porzioni di
territorio comunale), in altri casi a specifici indirizzi. La rilevazione prevede l’utilizzo della sola
tecnica Computer Assisted Personal Interviewing (CAPI), pertanto le famiglie saranno intervistate
da un rilevatore munito di dispositivo mobile.
Sono previste tre diverse attività:
1. ricognizione preliminare dell’area di rilevazione;
2. rilevazione porta a porta;
3. verifica delle incongruenze tra individui rilevati e lista anagrafica.
Per Maleo la stima del numero di famiglie che saranno coinvolte nell’indagine Areale è pari a 30.

RILEVAZIONE DA LISTA
Per la rilevazione da lista l’unità finale di campionamento è costituita dalle famiglie estratte dal
Registro Base degli Individui (RBI).
L’acquisizione dei dati si basa sull’utilizzo di una pluralità di canali per la compilazione del
questionario elettronico (restituzione multi-canale).
La strategia di rilevazione prevede due fasi:
Fase 1
Le unità di rilevazione possono compilare il questionario utilizzando esclusivamente le seguenti
modalità di restituzione:
– questionario via web, accessibile tramite portale Istat, che potrà essere compilato dalle
famiglie autonomamente oppure recandosi presso i Centri comunali di Rilevazione
appositamente istituiti dai Comuni, dove sarà possibile fruire dell’assistenza di operatori
comunali;
– Intervista telefonica, chiamando il Numero Verde appositamente attivato dall’Istat.
Fase 2
Per le unità di rilevazione che nella prima fase non hanno compilato il questionario con le modalità
di restituzione già previste nella fase 1 si aggiungono due nuove modalità:
 intervista telefonica effettuata dagli operatori comunali;
 intervista faccia a faccia con tecnica CAPI (Computer Assisted Personal Interviewing)
effettuata da un rilevatore munito di tablet.
Per Maleo la stima del numero di famiglie che saranno intervistate per l’indagine da Lista è pari a 78.

Galleria fotografica