Descrizione: Descrizione: http://asp.urbi.it/urbi/images/loghi/logo_delibe_661569173.gif

COMUNE DI MALEO

PROVINCIA DI LODI

COPIA

 

 

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

N. 96 DEL 11-09-2013

 

OGGETTO:

DETERMINAZIONE E RIPARTIZIONE DEL FONDO 2013 PER LE RISORSE DECENTRATE (ARTT. 15/16/17 C.C.N.L. 1998/2001 – ARTT. 31/32 C.C.N.L. 2002/2005 – ART. 8 C.C.N.L. 10.4.2008 ART. 4 C.C.N.L. 31.7.2009) – ANNO 2013.

 

L’anno duemilatredici addì undici del mese di Settembre , alle ore 18:30 nella Sala delle adunanze.

Previa l’osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente Legge sono stati convocati a seduta i componenti la Giunta Comunale e all’appello risultano:

 

 

Pres.

Ass.

MAGGI GIUSEPPE

VICE SINDACO

X

BERGAMASCHI FRANCESCO

ASSESSORE

X

DRAGONI ARNALDO

ASSESSORE

X

IECCO TIZIANA

ASSESSORE

X

CANEVARI ALESSANDRO

ASSESSORE

X

GAVARDI ALBERTO

ASSESSORE ESTERNO

X

 

PRESENTI N.

6

ASSENTI N.

0

 

Partecipa all’adunanza il Segretario Comunale, Dr CASSI LAURA, il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, il Sig. GIUSEPPE MAGGI nella sua qualità di VICE SINDACO assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell’oggetto sopra indicato.


 

Delibera n. 96 dell’11.9.2013 

OGGETTO:

DETERMINAZIONE E RIPARTIZIONE DEL FONDO 2013 PER LE RISORSE DECENTRATE (ARTT. 15/16/17 C.C.N.L. 1998/2001 – ARTT. 31/32 C.C.N.L. 2002/2005 – ART. 8 C.C.N.L. 10.4.2008 ART. 4 C.C.N.L. 31.7.2009) – ANNO 2013.

 

LA GIUNTA  COMUNALE

 

Premesso che con determinazione n. 222 del 3.08.2013, alla quale si rimanda, il Funzionario Responsabile dell’Ufficio Ragioneria ha provveduto all’iniziale determinazione delle parti automatiche del fondo 2013 di cui all’art.15 del C.C.N.L. 1998-2001, agli articoli 31-32 del C.C.N.L. 2002-2005 e all’art. 8 del C.C.N.L. 10.04.2008;

Preso atto di quanto introdotto dal C.C.N.L. 31.07.2009;

Rilevato che nella riunione del 14.6.2013 la delegazione trattante di parte pubblica e le rappresentanze sindacali dei lavoratori hanno concordato il verbale d’intesa per la determinazione e ripartizione del fondo di cui all’oggetto;

Visto ed esaminato i suddetti verbali e ritenuto di non aver nulla da eccepire al riguardo, preso atto dei seguenti importi:

 

 

 Importo del fondo destinato alle politiche di sviluppo delle risorse umane ed alla produttività.

 

 

 

 Risorse aventi carattere di certezza, stabilità e continuità contenute  nel CCDI del 2005, art.31, comma 2 del  CCNL 22.1.2004. – P. FISSA

 

€ 32.451,61

 

Risorse derivanti dall’art.4, comma 1, CCNL del 9.5.2006 – 0,5% monte salari del 2003 se il costo del personale è inferiore al 39% delle entrate correnti anno 2005 – P. FISSA

 

 

€ 2.307,94

 

Decurtazione 3% fondo lavoro straordinario (art. 15 c.1 lett. m, CCNL 01.04.1999) – P. VARIABILE

 

€  117,11

 

  Risorse derivanti dalla  quota di risparmio della trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale (art. 1 c.59, L. 662/96) dall'1.1.1999. P. VARIABILE

 

 

€ 2.924,58

 

 Eventuali risparmi dovuti alla disciplina del lavoro straordinario per l'anno 2012.

 

€ 522,58

 

 Risorse derivanti dall' integrazione dello 1,2% su base annua   calcolate sul monte salari del 1997 (art. 15, comma 3, CCNL 1.4.1999). P. VARIABILE

 

€ 3.828,02

 

 

 

 

Art. 8 -  CCNL 10.04.2008 , comma 2 - 0,6% monte salari anno 2005 pari a € 471.224,02 –  spesa del personale è inferiore al 39% delle entrate correnti 2007. P. FISSA

 

€ 2.827,34

 

Progetto Smart

        €.    147,57

 

TOTALE FONDO

        € 45.126,75

 

Depurazione del fondo di cui all’art. 31 del CCNL del 22.1.2004

dalle risorse destinate al finanziamento dell’indennità di comparto

 

  Per l’anno 2013 le quote mensili per dipendente da detrarsi sono pari a:

 

Categoria D

€    46,95

Categoria C

€    41,46

Categoria B

€    35,58

Categoria A

€    29,31

 

Per un totale annuo complessivo di € 7.659,36

 

Depurazione del fondo delle risorse destinate al finanziamento delle progressioni economiche nella categoria già effettuate - art. 17, comma 2, lett. B del CCNL dell’1.4.1999

 

 

 IMPORTO TOTALE PEO al 31.12 .2012

 

€ 17.109,95

 

PEO Cat. C3 dipendente dimessasi con decorrenza 1 ottobre 2011 – Fondo non disponibile

          €     551,66

 

IMPORTO NETTO PEO finanziabile per 2013

   €  17.661,61

     

TOTALE FONDO RESIDUO

19.805,78

 

Precisato che il Fondo residuo andrà a finanziare le seguenti voci:

 

Indennità di rischio

€   1.440,00

Indennità di disagio

€      720,00

Indennità maneggio valori

€      110,06

Indennità Ufficiale di Anagrafe

€      110,06

Responsabilità di procedimento

€ 10.393,37

Progetto Smart

€      147,57

Totale

€ 12.921,06

 

Il Totale del Fondo destinabile a progetti è quindi pari a:

 

TOTALE FONDO RESIDUO DESTINABILE A PROGETTI

€  6.884,72

Di cui:

 

Progetto obiettivo 2013

€  6.884,72

 

 

 

Fondo lavoro straordinario netto 2013

€   3.786,53

 

Precisato altresì che i risultati relativi ai programmi di miglioramento della produttività del lavoro 2013 saranno sottoposti a verifica;

Visto il parere favorevole espresso dal Revisore dei Conti ai sensi dell’art.5 comma 3° del C.C.N.L. Dipendenti pubblici che qui si allega;

Visti i pareri favorevoli espressi dal Funzionario Responsabile in relazione alle proprie competenze ai sensi dell’art.49 del D.Lgs. n.267/2000 ed allegati alla presente;

Con voti unanimi favorevoli resi nelle forme previste dallo Statuto Comunale;

 

D E L I B E R A

 

1)       Di determinare e ripartire il fondo di cui all’oggetto in complessivi €. 48.913,28, come specificato in premessa che qui si intende integralmente riportata e trascritta.

 

2)       Di approvare il verbale d’intesa relativo alla determinazione e ripartizione del fondo di cui all’oggetto per l’anno 2013  come da testo allegato che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto.

 

3)       Di prendere atto che la liquidazione dei compensi legati ai progetti-obiettivo assegnati per l’anno 2013 sarà preventivamente preceduta dalla valutazione da parte dei responsabili di servizio;

 

4)       Di demandare al Funzionario Responsabile dell’Area Finanziaria il completo adempimento di quanto contenuto nel presente atto.


 

 

Deliberazione GIUNTA COMUNALE n. 96 del 11-09-2013

Approvato e sottoscritto

Il Presidente

F.to MAGGI GIUSEPPE

Il Segretario

F.to CASSI LAURA

 

La presente copia conforme all’originale salvato negli archivi elettronici dell’Ente

 

Maleo, 11-09-2013 

Il Segretario

Dott.ssa Laura Cassi